fbpx Massimo Tizzano | Futura Art Gallery

Massimo Tizzano


Massimo Tizzano Zuigan è un pittore italiano principalmente ispirato alle opere di pittori barocchi come Tiziano, Rembrandt, Caravaggio e molti altri Maestri Antichi.

 

Ha disegnato e dipinto da quando era bambino, ma ha iniziato la sua educazione formale nel campo delle arti  visive solo molto più avanti negli anni, con la pratica della calligrafia giapponese (Shodo) sotto la guida di Sensei Norio Nagayama da cui ha ricevuto il nome Oto Mi e l’abilitazione all’insegnamento dei princìpi di questa nobile arte.

 

Dopo 8 anni di pratica con l’inchiostro di china e la carta di riso, ha iniziato a dipingere con i colori a olio e ha intrapreso come autodidatta lo studio delle tecniche di pittura a olio dei maestri italiani e fiamminghi del XV e XVII secolo.

 

Nel 2010 ha incontrato l’opera di Odd Nerdrum e nel 2012 è stato selezionato per diventare il suo assistente di studio in Norvegia, dove ha avuto modo di approfondire la sua tecnica pittorica e la comprensione della filosofia kitsch legata alla storia dell’arte.

 

Tizzano opera da oltre dieci anni nel settore artistico culturale, occupandosi della realizzazione e riproduzione di opere d’arte secondo le tecniche della pittura tradizionale, dell’allestimento di mostre a tema, nonché dell’organizzazione di corsi teorico pratici attinenti le antiche tecniche tradizionali della pittura ad olio. 

 

In particolare Tizzano è conosciuto per la realizzazione di copie d’arte dei più amati Maestri del periodo più florido e significativo della pittura occidentale (XIV/XVII sec.: Leonardo, Caravaggio, Ver Meer, Rembrandt, Perugino, Cagnacci, etc.). Le copie, fedelmente realizzate secondo le tecniche e i materiali dell’epoca, vantano riconoscimenti ed estimatori nazionali ed internazionali. 

 

Al suo attivo egli annovera mostre in contesti prestigiosi e riconoscimenti pubblici da parte di critici, testate giornalistiche e produzioni cinematografiche internazionali (nel 2017 viene contattato ed intervistato dal capo redattore di Rai Parlamento, per una puntata andata in onda su Rai 1 nell’ambito del programma “7 giorni”; nel 2016 viene appositamente raggiunto nel proprio studio in Italia dalla troupe del film documentario di produzione norvegese “The hunt of Odd Nerdrum” per un’intervista cui viene dedicato un episodio del documentario).

 

La produzione di Tizzano come copista, per qualità e quantità, costituisce un patrimonio culturale unico nel suo genere. Le mostre allestite racchiudono alcuni tra i più grandi e famosi capolavori della pittura barocco-rinascimentale, permettendo così al visitatore un’esperienza impossibile da provare diversamente, ovvero ammirare in un unico contesto riproduzioni di qualità museale di opere d’arte per vedere le quali occorrerebbe fare il giro del mondo.  Si tratta di lavori eseguiti a mano e senza l’ausilio di alcun dispositivo ottico eccetto i suoi occhi, ripercorrendo l’iter compositivo degli originali stessi e non di riproduzioni tipografiche, né di copie di carattere “seriale”.

 

Vittorio Sgarbi lo ha deifinito come uno dei migliori copisti in circolazione.

 

La sua opera ripercorre passo dopo passo le ricette e le fasi dell’opera in uso nei laboratori del Rinascimento: Tizzano prepara in modo maniacale le proprie tele e i propri supporti in legno, compone ed applica da sé le imprimiture,  macina a mano i colori e realizza medium e vernici secondo le antiche formule, con particolare attenzione alle tecniche specifiche di ciascun Maestro.

 

I dipinti di Tizzano sono raccolti in diverse importanti collezioni in Italia, Europa e negli Stati Uniti.

 

Informazioni aggiuntive:

Tizzano appartiene al Tempio ZENSHINJI - Scuola Linchi Chan (Rinzai Zen) fondata da Engaku Taino (Luigi Mario), da cui ha ricevuto il nome Zuigan e la qualifica di insegnante di meditazione Zen.

 

Dopo gli studi classici (Liceo C. Marchesi a Padova) e poi Economia e Commercio a Bologna, Massimo ha frequentato i "Corsi di alta formazione musicale" presso l'Istituto C. Pollini di Padova (laurea in Etnomusicologia) e presso la Fondazione Cini (Venezia) dove ha imparato a suonare il Sitar, il Tabla e il canto indiano seguendo i corsi di Pandit Shvnath Mishra, Paolo Avanzo, Ustad Said Parvez Khan, Pandit Shanka Chatterjee, Lorenzo Danieletto e Amelia Cuni.
 

 

Mostre personali:

 

- "Lo stile degli antichi maestri", Cosenza, Biblioteca Nazionale, patrocinato dal Ministero delle Belle Arti italiano, gennaio 2011.

 

- "Non fermArti", Cosenza, complesso monumentale di S. Agostino, Museo dei Bretti e Enotri.

 

- "Immagina", la Sala consiliare del Palazzo Deltrono, Cetraro.

 

- "Solo L'Eternità", Palazzo della Corgna Città della Pieve, 4/2016

 

- "Santi: vite morti e miracoli", Palazzo Gentilli, Sanseverino Marche, 7/2016

 

- "Cuore Sacro", Palazzo del Trono, Cetraro, 7/2016

 

- "Le Radici Europee della Pittura Moderna", Palazzo San Bernardino, Rossano, 5/2017

 

- "Grandi Antichi", Ex Convento dei Gesuiti, Paola, 12/2017 - 2/2018

- "Grand Prix Maxima Artes Prize Federich II Hohenstaufen" - Chateau Suabe - Cosenza - Italy

Libri:

- "Una breve nota sul San Giovanni di Leonardo da Vinci", pubblicata su "Il calice svelato" di G. Montera per i tipi di editore Prodinnova.

 

- "Ku" (Vuoto), calligrafia pubblicata in "Il corpo cosciente, Arti d'Oriente e integrazione della vita adulta. Un contributo a una fenomenologia interculturale", S. Giammusso, editore della Mimesis.

- "Tributi ai maestri antichi": Catalogo firmato di opere selezionate e realizzate tra il 2009 e il 2018, approfondimenti sul lavoro di copista, interviste e 2 saggi su due capolavori di Caravaggio

 

Musei:

 

- Una mostra permanente della "Collezione Zuigan Tizzano", una raccolta di 33 copie di capolavori del XV e XVII secolo, sarà esposta fino a ottobre 2019 nel Museo dei Brettii e del mare, Palazzo del Trono II piano, a Cetraro (CS).


artworks by Massimo Tizzano